Progetti

La Fondazione Casa dello Scugnizzo Onlus (FOCS), che è la naturale continuazione dell’ente fondato nel 1950 da Mario Borrelli, da oltre mezzo secolo persegue le finalità sociali, educative e di sviluppo di comunità della originaria Casa dello Scugnizzo (CdS) e, dagli anni ’70, del Centro Comunitario Materdei (C. C. M.):

  • Prevenzione sociale e socio-sanitaria
  • Sviluppo di Comunità
  • Aggregazione sociale e promozione dei diritti di cittadinanza
  • Servizio sociale e ricerca sociale
  • Formazione ed aggiornamento degli operatori sociali e degli educatori.
Scugnizzi

Scugnizzi

La FOCS è stata federata al MO.V.I. ed ha collaborato con la Caritas Diocesana di Napoli, ed ha operato in rete anche con molte altre organizzazioni del Terzo Settore. Sede dagli anni ‘60 del Coordinamento Napoletano dei Gruppi Volontari e di un Centro di Documentazione, dagli anni ‘80 la Fondazione ha partecipato alla realizzazione dei principali progetti sociali del Comune di Napoli. Il suo Centro Comunitario ospita attualmente un Nido Multietnico, un Centro Gruppo Adolescenti, un Centro Diurno con Mensa per Anziani, come servizi gestiti in prima persona dall’Ente.

Nel 2005 la FOCS è tornata ad occuparsi di attività progettuali che prevedono un lavoro sociale con soggetti emarginati, attivando – sia pure per tempo limitato e in modo sperimentale – un centro di seconda accoglienza per Rom rumeni e per famiglie napoletane in momentanea difficoltà.

Il Centro FOCS ha offerto ospitalità anche ad altre realtà autonome (una comunità di tipo familiare, un centro educativo per minori immigrati, un’associazione di donne, un nido multietnico autogestito.

Dal 2005 ad oggi si è istituita la SEGRETERIA TERRITORIALE G. P. A. (Gruppo Programma Adolescenti – Unità Territoriale di Base 29 – III Municipalità Centro Nord) ha sede presso la Fondazione Casa dello Scugnizzo (Patrizia di Matteo) ed è composta da operatori appartenenti ai Servizi del territorio che, in maniera diretta o indiretta, hanno un contatto continuo con gli adolescenti ed i loro bisogni. I GPA sono organismi interistituzionali (Scuole, ASL, Comune, Giustizia Minorile) presenti in tutte le Municipalità che, relativamente all’adolescenza hanno il compito di programmare e promuovere i percorsi, le iniziarive, attività tenendo presenti la specificità dei territori e la conformità con la programmazione cittadina.

Gioco

Giochi di gruppo

Lo FOCS minori – l’area d’intervento ‘storica’ della FOCS, consolidata da un’esperienza di oltre mezzo secolo di lavoro socio-educativo – propone attività educative, socio- culturali e ricreativo-sportive per bambini/e e ragazzi/e da 5 a 12 anni, in orario pomeridiano.

Tali attività progettuali , svolte ogni anno da Settembre a Luglio, comprendono varie opportunità per gruppi di minori, animati da operatori qualificati, per conseguire obiettivi educativi e di prevenzione sociale attraverso:

  • attività di animazione socio-culturale
  • laboratori di attività espressivo-manipolative
  • attività ludiche, motorie e ginnico-sportive.

La FOCS ha partecipato da anni a vari progetti del Comune di Napoli in favore dell’infanzia – come: “Ragazzi in Città” e “La Città in gioco”. Dal ’99, inoltre, ha promosso iniziative socio-educative per i minori immigrati e le loro famiglie, tra cui un Nido Multietnico per bambini da 0 a 3 anni – attualmente affidato all’associazione “I Mille Colori” – dalle 8,30 alle 16.00.

Il progetto italo-brasiliano “Todos nòs” (laboratorio teatrale per ragazzi di strada), ospitati dalla Fondazione nel mese di marzo 2009 e nel 2011.

A partire da ottobre 2008 è operativo presso la Fondazione il Progetto Sperimentale “Verso gli adolescenti: Centro per il Protagonismo degli Adolescenti”, che permette ai minori, dai 14 ai 18 anni, di aggregarsi spontaneamente, sostenendoli nei loro progetti di vita, attivando le loro risorse interne e realizzando laboratori espressivi richiesti e messi in opera dagli stessi frequentanti.
La FOCS svolge, infine, un servizio sociale minorile e familiare, con consulenze nell’ambito della mediazione familiare, del counseling e con esperienze di tutoraggio.

Nato negli anni ’70 fra le madri dei ragazzi/e partecipanti alla mensa ed alle attività del Centro Comunitario, lo Spaziodonna è diventato col tempo un importante settore d’intervento sociale, specifico ed autonomo, della FOCS.

Le attività socio-culturali e ricreative, attualmente, sono seguite da una sessantina di donne maggiorenni, che si riuniscono nei locali concessi in comodato all’associazione Donne a Confronto, che organizza giochi di gruppo, gite e visite culturali, tornei e recite, fruendo anche della palestra-auditorium della FOCS. Sono previste infatti:

  • attività ginniche: ginnastica, yoga, ballo;
  • seminari informativi sui problemi della famiglia e della coppia;
  • incontri dibattito;
  • gite ed altre attività socio-ricreative.
Centro Anziani

Centro Anziani

II Servizio Sociale e gli incontri sono curati da un assistente sociale FOCS.
Da molti anni ormai, diverse decine di anziani/e, frequentano – da lunedì a venerdì – il Centro Diurno della FOCS, partecipando (dalle 10 alle 18) alle attività previste. Il servizio prevede:

  • Mensa per max cinquanta anziani-e, per 5 giorni alla settimana
  • attività ricreative ed attività di animazione socio-culturale: discussioni, giochi da tavolo, spettacoli teatrali e musicali
  • discussioni di gruppo e seminari informativi
  • visite guidate e gite
  • servizio sociale per anziani
  • distribuzione periodica di viveri a famiglie disagiate (Banco Alimentare di Caserta)
  • prestito sussidi per soggetti con disabilità
  • segretariato sociale, mediazione familiare, counseling (A. S. Patrizia di Matteo)
  • consulenza legale e previdenziale gratuita (grazie alla collaborazione volontaria dell’Avv. Antonella Verde)
  • consulenza psicologica gratuita.